Verbo

Nella lingua italiana con l’impiego di un solo verbo si può costruire una frase.

Andiamo!

È scappato.

Studio.

Il verbo è la parte del discorso più importante perché fonda il nucleo della frase indicando l’azione o lo stato. In russo invece non è necessaria la presenza del verbo nella frase – il ruolo del predicato può svolgere anche un’altra parte del discorso, ad esempio il sostantivo o anche l’aggettivo, anche perché non si usano i verbi ESSERE e AVERE così come in italiano.

Я – студент. Это очень красиво! Это красивая девушка.

Sono uno studente. È molto bello! Questa è una bella ragazza.

 

Si vede che nelle frasi russe è omesso il verbo essere al presente, ma è sottinteso. Nella lingua italiana vi sono i quattro modi detti finiti: l’indicativo, il congiuntivo, il condizionale e l’imperativo i quali si possono coniugare secondo le persone.

Altri tre modi della lingua italiana sono i modi infiniti (indefiniti) i quali non cambiano a seconda delle persone: l’infinito, il gerundio e il participio. Così in italiano abbiamo sette modi del verbo.

In russo invece si definiscono quattro soli modi: l’infinito, l’indicativo, il condizionale e l’imperativo. In russo non c’è il modo congiuntivo – al suo posto si usa il condizionale. Invece il gerundio e il participio sono considerati non i modi ma le parti del discorso. Così in russo il sistema delle parti del discorso si presenta tutt’altro modo:

Sostantivo: мальчик, дядя, стол, стена, окно

Aggettivo: хороший, синий, мамин, дверной.

Pronome: я, он, такой, мой, столько, так, там.

Numerale: пять, пятеро, пятый.

Verbo: пилить, распилить, знать, узнать.

Participio: мечтающий, мечтавший.

Gerundio: мечтая, решив.

Avverbio: весело, вчера, близко.

Preposizione: по, на, в, к, с, об, из…

Congiunzione: и, а, но, однако, потому что, если…

Particella: бы, ли, же, не, даже, именно, только

Interiezione: ах, ох, эй…

Il verbo all’infinito ha la domanda COSA FARE?

читать, говорить, рисовать

 

La forma iniziale del verbo è l’infinito con desinenze ТЬ, ТИ, ЧЬ. L’infinito non indica né tempo, né persona, né numero. Il verbo all’infinito ha solo la categoria dell’aspetto.

Маша любит рисовать. A Masha piace disegnare.

Олег будет рисовать. Oleg disegnerà.

Оля хочет нарисовать цветы. Olia vuole dipingere dei fiori.

 

Vi sono i quattro modi nella lingua russa: infinito, indicativo, imperativo e condizionale. Il modo indicativo ha tre tempi: passato, presente e futuro.

я читал, (я прочитал), я читаю, я буду читать (я прочитаю)

 

Il verbo al presente indica l’azione che si svolge ADESSO, mentre si parla. Nel presente verbo cambia a seconda delle persone e dei numeri.

Я читаю, ты читаешь, он (она, оно) читает, мы читаем, вы читаете, они читают.

 

Il costrutto che c’è in italiano stare + gerundio in russo non esiste, ma per esprimere un’azione che si svolge mentre si parla si può usare delle parole come СЕЙЧАС, В ЭТОТ МОМЕНТ.

Что ты делаешь? Я (сейчас) пишу письмо. Cosa stai facendo? Sto scrivendo una lettera.

 

Il presente si usa anche al posto del passato nei testi letterari, nei racconti.

Он видит, что ничем уже не помочь…

Lui vede, che non si può fare più niente…

Al posto del futuro si usa, come in italiano, per indicare un’azione in futuro vicino e sicuro.

Завтра я еду в Москву.

Domani vado a Mosca.

 

Il verbo al passato indica l’azione che si svolgeva PRIMA. I verbi nel passato cambiano a seconda dei numeri. (non delle persone). Nel singolare cambiano a seconda del genere. I verbi si formano dal tema dell’infinito + suffisso Л, ЛА, ЛО, ЛИ. (Oppure togliendo il suffisso ТИ).

читать – я читал, читала, оно читало, они, мы, вы читали.

Нести – я нёс, несла, оно несло, они, мы, вы несли.

 

Il verbo al futuro indica l’azione che si svolgerà DOPO.

я прочитаю – я буду читать

 

I verbi si dividono in transitivi e intransitivi. Transitivi si possono usare con il caso Accusativo, senza preposizione. (Complemento oggetto)

Я читаю. Sto leggendo.

Я читаю книгу. Sto leggendo il libro.

 

I verbi russi si dividono in due aspetti: imperfettivo e perfettivo. L’aspetto imperfettivo coincide nel passato quasi sempre con l’imperfetto italiano. L’aspetto perfettivo – con il passato prossimo (passato remoto, trapassato remoto).

I verbi si dividono in due gruppi – le coniugazioni. Vi sono le due coniugazioni nella lingua russa.

 

Per formare il verbo della prima coniugazione al presente è necessario aggiungere al tema (il verbo senza la desinenza ТЬ, ТИ, ЧЬ) la desinenza necessaria (guarda la tabella di sopra). Dopo le vocali vanno le desinenze –Ю, – ЮТ, – ЯТ; dopo le consonanti corrispettivamente vanno -У, – УТ, – АТ.

Dopo le consonanti sibilanti Ч е Ш vanno le vocali semplici У е А.

          я хочу, я молчу, они ворчат

I verbi della 1° coniugazione compreso le eccezioni – понимать, знать, читать, работать, играть, гулять, спрашивать, отвечать, нести, беречь, дать, создать, есть, брить, стелить, хотеть, бежать.

 

I verbi della 2° coniugazione compreso le eccezioni – говорить, переводить, значить, видеть, смотреть, ненавидеть, терпеть, обидеть, зависеть, держать, слышать, дышать.

Il verbo AVERE in russo è ИМЕТЬ, che spesso viene sostituito con il costrutto У МЕНЯ ЕСТЬ (presso di me c’è...).

Я хочу иметь много денег. У меня есть много денег.

Тебе надо иметь терпение.

Я не имею возможности поехать в круиз. У меня есть дача в Сочи.

I verbi nella lingua russa si differenziano nell’aspetto: imperfettivo e perfettivo. L’aspetto imperfettivo indica un’azione limitata nel tempo, che dura un certo periodo, oppure un’azione che si ripete più volte. Questi verbi sono solitamente senza prefisso.

Я читаю хорошо. Io leggo bene.

Я читала Достоевского. Ho letto le opere di Dostoevskij.

Я буду читать вечером сказку. Stasera leggerò una favola.

 

L’aspetto perfettivo descrive azioni concluse.

читать – imperfettivo, почитать – perfettivo

L’aspetto imperfettivo descrive azioni ripetitive o azioni non delimitate nel tempo.

Я играла. Я поиграю с ребёнком.

 

I verbi nell’aspetto perfettivo indicano un’azione compiuta.

Я прочитаю Достоевского. Io leggerò le opere di Dostoevskij.

Я прочитаю сказку. Io leggerò una favola.

Я прочитала рассказ. Ho letto un racconto.

 

In poche parole, imperfettivi mettono l’attenzione sul processo, sulla durata dell’azione (sto leggendo ma non so, se finirò di leggere o no), invece quelli perfettivi puntano sul risultato. (ho letto quindi ho finito di leggere).

Nella lingua russa, per descrivere un’azione, si usano verbi molto simili, con la stessa radice, ma comunque non uguali. Questi verbi esprimono la stessa azione, hanno lo stesso significato lessicale, ma sono diversi.

Я писал письмо. Scrivevo una lettera.

Я написал письмо. Ho scritto una lettera.

Друзья пили пиво. Gli amici bevevano la birra.

Друзья выпили пиво. Gli amici hanno bevuto la birra.

 

La differenza fra questi verbi è che sono di aspetto diverso. Solitamente un verbo con un solo significato lessicale nella lingua russa possiede due forme – aspetto imperfettivo e aspetto perfettivo (anche se esistono in russo verbi particolari chiamati monoaspettuali).

Il mio consiglio per chi vuole apprendere la lingua russa è di studiare i verbi russi sin dall’inizio del percorso didattico nella loro coppia aspettuale. Conoscendo la coppia “netta” verbale non si fa il doppio lavoro nel futuro.

La forma principale – cioè la base del verbo – è considerata quella di aspetto imperfettivo; è quella che trovi anche nel dizionario. Il verbo di aspetto imperfettivo esprime propriamente l’azione. Da questa forma, con diverse modalità, deriva la forma perfettiva del verbo.

Quando parliamo di azioni ripetute o solite che si fanno spesso o tutti i giorni usiamo verbi di aspetto imperfettivo, spesso con delle parole (di solito avverbi) che indicano questa ripetitività: иногда, часто, каждый день, регулярно, днём, всегда, никогда, периодически etc.

Я часто болею. Mi ammalo spesso.

Я редко готовлю. Io cucino raramente.

 

Confronta:

Ирина обычно не покупает продукты в магазине, а покупает их на рынке. Но сегодня она увидела в магазине апельсины и купила их.

Олег редко звонит мне, но сегодня он мне позвонил.

 

Quando parliamo della durata di un’azione o del processo stesso, usiamo sempre verbi di aspetto imperfettivo insieme alle parole specifiche: tutto il giorno, a lungo, non a lungo, cinque minuti, etc. Le espressioni che indicano il tempo si trovano al caso Accusativo e spesso senza preposizioni.

Я писал статью весь вечер. Scrivevo l’articolo tutta la sera.

Dopo i verbi начинать/начать, продолжать/продолжить, заканчивать/закончить si usa il verbo all’infinito dell’aspetto imperfettivo. Perché succede così? Perché il verbo processuale per la sua natura indica il processo e l’azione a priori non può essere conclusa. Questo fenomeno troviamo con gli verbi monoaspettuali i quali per la loro natura indicano il processo, la reciprocità.

Я начал работать над статьёй. Ho iniziato di lavorare su un articolo.

Confronta:

Вчера я писал письма. Ieri scrivevo delle lettere.

Я написал 2 письма. Ho scritto due lettere.     

На уроке мы решали задачу. Alla lezione risolvevamo il problema di matematica.

Мы решили 5 задач. Abbiamo risolto 5 problemi.

Вчера вечером Инна читала журнал. Ieri sera Inna leggeva la rivista.

Она прочитала 3 статьи. Ha letto tre articoli.

Мы учили тексты. Imparavamo I testi a memoria.

Я выучил все тексты. Ho imparato a memoria tutti I testi.

Ученики писали тексты 3 часа. Gli allievi scrivevano i testi per tre ore.

Ученики написали тексты за 3 часа. Gli allievi hanno scritto i testi in tre ore. Ученики пишут текст уже 3 часа. Gli allievi stanno scrivendo il testo già da tre ore.

Ученики будут писать текст 3 часа. Gli allievi scriveranno il testo per tre ore.

Ученики напишут текст за 3 часа. Gli allievi scriveranno il testo in tre ore.

I verbi imperfettivi con la negazione indicano l’assenza dell’azione, invece i verbi perfettivi con la negazione indicano l’assenza del risultato dell’azione.

Николай не делал этот тест. Nicolai non faceva questo test.

В этом тесте Николай не сделал последнее задание. In questo test Nicolai non ha fatto l’ultima prova.

Мы не переводили эту статью из-за отсутствия времени. Non traducevamo questo articolo a causa della mancanza del tempo.

Мы не перевели эту статью из-за отсутствия времени. Non abbiamo tradotto questo articolo a causa della mancanza del tempo.

 

Tempo passato del verbo

Nella lingua russa il tempo passato si utilizza per esprimere qualsiasi azione che si sia svolta nel passato. In russo c’è un solo passato, ma di due aspetti diversi.

Марк раньше не говорил по-русски, а теперь говорит. Mark prima non sapeva parlare russo, ma adesso lo sa.

Маша раньше не хотела замуж, а теперь хочет. Prima Masha non voleva sposarsi, ma adesso lo vuole.

 

Il verbo al passato cambia solo di genere e di numero. A differenza con l’italiano, i verbi al passato devono essere usati insieme al pronome personale.

Я читал. Leggevo. Я спал. Dormivo.

 

La formazione delle forme passate del verbo: al tema del verbo si aggiungono il suffisso del tempo passato -Л- e la desinenza: per il femminile (-А), per il neutro (-О), per il plurale (-И).

Il passato del verbo essere – БЫТЬ: я/он был, она была, оно было, мы/вы/они были.

Я был в кино. Sono stato al cinema.

Это было интересно. È stato interessante.

 

Il passato del verbo avere – ИМЕТЬ: Я ИМЕЛ, ИМЕЛА, МЫ ИМЕЛИ. Oppure usiamo il solito costrutto con il verbo essere: у меня (у тебя, у него, у неё, у нас, у вас, у них) – был (была, было, были).

У меня есть брат. Io ho un fratello.

У них нет совести. Loro non hanno la coscienza.

 

Il verbo impersonale al passato si forma con il БЫЛО (быть di genere neutro).

Было классно. È stato bello.

 

Anche gli altri verbi impersonali al passato richiedono il genere neutro.

Что случилось? Cos’è successo?

Похолодало. È diventato freddo.

Стало темно. È diventato scuro.

 

Gli imperfettivi ХОДИТЬ, ЕЗДИТЬ che di solito indicano un movimento che si ripete possono indicare un’azione singolare.

Вчера я был в кино. Вчера я ходил в кино. Ieri sono stato al cinema.

Я ездила в Турцию. Я была в Турции. Sono stata in Turchia.

 

Il verbo riflessivo al passato si forma aggiungendo il postfisso –СЯ (dopo le consonanti), СЬ (dopo le vocali).

Я умывался, она умывалась, они умывались.

 

Il passato si può usare al posto del futuro (nel russo parlato).

Ну, мы пошли! Поехали! Allora, noi andiamo. Andiamo!

 

Con l’uso dei verbi imperfettivi che indicano la ripetitività spesso vengono usate le parole: обычно, всегда, каждый день, часто, редко, регулярно, по субботам и т. п.

FUTURO

Nella lingua russa vi sono due forme di tempo futuro: futuro semplice (per i verbi di aspetto perfettivo) e il futuro composto (per i verbi di aspetto imperfettivo). Le differenze di aspetto fra queste due forme sono le stesse che si presentano al tempo presente e passato.

Confronta:

Я буду читать книгу ещё час. – è stato scelto il verbo di aspetto imperfettivo ЧИТАТЬ, perché si parla del processo dell’azione.

Я прочитаю журнал и дам его тебе. – è stato scelto il verbo di aspetto perfettivo ПРОЧИТАТЬ, perché si parla del risultato dell’azione.

La forma del tempo futuro dei verbi di aspetto imperfettivo (futuro composto) è composta da due verbi: la forma del verbo БЫТЬ al tempo futuro e l’infinito del verbo principale: essere + infinito.

Я буду слушать. Ты будешь слушать. Он будет слушать. Мы будем слушать. Вы будете слушать. Они будут слушать.

 

La forma del tempo futuro dei verbi di aspetto perfettivo (futuro semplice) si comporta in modo semplice: al tema del verbo all’infinito di aspetto perfettivo si aggiungono le desinenze personali.

читаю – прочитаю, читает – прочитает, пишу – напишу, пишешь – напишешь, слушаю – послушаю, слушаем – послушаем

 

Il futuro composto si usa per indicare azioni che si ripetono nel futuro, il processo dell’azione e per indicare il fatto che un’azione ha avuto luogo.

Il futuro semplice si usa per indicare un’azione singola o il risultato di un’azione nel futuro.

Il futuro del verbo avere – ИМЕТЬ

Veramente il verbo ИМЕТЬ al futuro sarà БУДУ ИМЕТЬ e ПОИМЕЮ, ЗАИМЕЮ, ma non si usa, oppure si usa molto raramente.

Per esprimere “io avrò”, “tu avrai” ecc. si usano le seguenti forme:

 

Il verbo impersonale al futuro si forma con il БУДЕТ.

Будет весело! Sarà divertente!

Мне будет приятно! Mi farà piacere!

Это будет как раз кстати! Sarà proprio nel momento giusto!

 

 

 

FORMAZIONE DEI VERBI

Abbiamo già studiato che i verbi nella lingua russa esistono di due tipi – coniugazioni, dipende dalle loro desinenze all’infinito si coniugano diversamente per la persona, genere e numero. Ma questi cambiamenti servono per creare le relazioni con delle altre parole nella frase e non cambiano il significato proprio del verbo. Adesso vediamo come si forma il verbo come parola, cioè come “il portatore” di un certo senso lessicale.

 

 

 

 

 

Per mezzo del post-fisso

 

Мыть – мыться, интересовать – интересоваться, упрямый – упрямиться, слушать – вслушаться, говорить – выговориться, мечтать – замечтаться, земля – приземлиться, банкрот – обанкротиться

 

Per mezzo di addizione delle due parole

Труд+устроить – трудоустроить

мир+творить – умиротворить

 

Alcuni prefissi sono dei prefissi-antonimi, cioè formano delle parole con il significato contrario:

заклеить – отклеить

вписать – выписать

внести – вынести

войти – выйти

вложить – выложить

принести – отнести

 

Alcuni sono dei sinonimi:

выгнать – изгнать

написать – записать

забрать – отобрать

verbi riflessivi

Nella lingua russa esiste un gruppo di verbi che terminano in -СЯ; questa è una parte del pronome СЕБЯ, che va ad unirsi al verbo.

Confronta:

фотографировать себя = фотографироваться

одевать себя = одеваться

 

Questi verbi si chiamano riflessivi. Nella lingua russa esistono alcuni gruppi di verbi riflessivi.

Del primo gruppo fanno parte verbi indicanti un’azione rivolta verso se stessi

 

учить – учиться

одевать – одеваться

умывать – умываться

мыть – мыться

брить - бриться

 

Il secondo gruppo comprende verbi che esprimono un’azione che diverse persone compiono l’una in relazione all’altra

встречаться

обниматься

целоваться

знакомиться

 

Questa azione reciproca può essere resa anche per mezzo del costrutto “друг друга”. Nell’italiano questi verbi si chiamano riflessivi reciproci.

Мы любим друг друга.

Мы гордимся друг другом.

Мы помогаем друг другу.

 

Esiste ancora un gruppo di verbi riflessivi. Essi non indicano un’azione riflessiva o reciproca. Tali verbi non possono essere semplicemente usati senza la particella -СЯ, e occorre impararli a memoria. Se li trovassimo senza la particella СЯ cambierebbero il significato.

смеяться, надеяться, бороться, кланяться, трудиться, стараться, ложиться, распоряжаться, гордиться, оставаться, становиться, получаться

I verbi riflessivi si formano in modo semplice – la forma personale del verbo + postfisso –СЯ dopo le consonanti, oppure il postfisso –СЬ dopo le vocali. I verbi riflessivi in –ТЬСЯ, ТСЯ si pronunciano come –ZZA.

умывать – умываться (umyvazza) – умывается (umyvaezza) – умывался – умывалась

 

A differenza con l’italiano, il postfisso –СЯ non cambia secondo la persona.

mi vesto – я одеваюсь

ci vestiamo – мы одеваемся

ti vesti – ты одеваешься

vi vestite – вы одеваетесь

si veste – он одевается

si vestono – они одеваются

 

Tutti i verbi riflessivi sono intransitivi. I verbi riflessivi russi non sempre corrispondono a verbi riflessivi italiani.

надеяться – sperare

нравиться – piacere

случаться – succedere

улыбаться – sorridere

 

Il pronome СЕБЯ si declina come il pronome ТЫ e si riferisce sempre al soggetto.

 

Я себя уважаю.

Он купил себе новый мотоцикл.

Я довольна собой.

Ты думаешь только о себе.

 I verbi impersonali

Il verbo impersonale indica di solito un evento della natura oppure un’azione che si svolge “da sola” senza il soggetto.

Холодно. Fa freddo.

Хочется домой. Vorremmo andare a casa.

Меня тошнит. Ho la nausea.

 

Il verbo impersonale al passato va al genere neutro.

Холодало. Si faceva freddo.

Хотелось домой. Volevamo andare a casa. 

Меня тошнило. Ho avuto la nausea.

 

Il verbo БЫТЬ al passato si usa al neutro БЫЛО.

Можно было не торопиться. Non bisognava aver fretta.

 

Было страшно. È stato orribile.

Нужно было меня слушать! Dovevi ascoltarmi!

 

Il verbo БЫТЬ al futuro si usa al neutro БУДЕТ.

У меня будет хороший муж. Avrò un marito bravo.

Не будет времени. Non ci sarà tempo. (nella proposizione negativa ricordiamo di usare il Genitivo).

 

Esiste anche la forma impersonale nel russo parlato (anche nei modi di dire).

Что посеешь, то и пожнёшь. Quello che hai seminato raccoglierai.

Хочешь не хочешь, а придётся! Volente o nolente dovrai farlo.